Contattami

Per gli operatori della scuola e del sociale

Sommario

Le esperienze di lavoro con insegnati e operatori del sociale mi hanno insegnato che nella quotidianità possono presentarsi situazioni tali che anche professionisti esperti sentono di non comprendere, mentre ne avvertono su di sé le conseguenze negative, come stati di prolungato affaticamento e frustrazione.

La possibilità di trovare uno spazio di riflessione, individuale o di gruppo, è talvolta fondamentale per comprendere l’intreccio fra ciò che avviene nella pratica quotidiana e il mondo dei vissuti personali e interpersonali, e così facendo restaurare un po’ alla volta il proprio senso di efficacia.

Per gli operatori della scuola e del sociale

In molte situazioni lavorative diverse ci si trova quotidianamente a confronto con richieste sul piano psicologico da parte di chi si ha di fronte: penso ad esempio a chi opera nell'assistenza agli anziani e con persone affette da patologie psichiche invalidanti, o a chi nel ricoprire un ruolo educativo e di insegnamento affianca adolescenti e bambini con particolari esigenze relazionali e didattiche, sia all’interno che all’esterno dell’ambiente scolastico. In tutti questi casi il professionista è inevitabilmente portato a confrontarsi anche come individuo, perché nell'incontro con l'altro sono per forza di cose chiamati in causa i nostri modi d'essere, di pensare e di sentire.

Questo costituisce una grande risorsa per il lavoro che si intende svolgere, ma può anche dare adito a fatiche non facili da mettere a fuoco, e delle quali non sempre si è consapevoli. La professionalità sicuramente è di grande aiuto, ma ogni relazione che si crei fra due persone è per certi versi unica e irripetibile, derivata dalle caratteristiche uniche e irripetibili di entrambi, e pertanto potenzialmente diversa da ogni esperienza precedente.

Le esperienze vissute a contatto con figure professionali di questo tipo mi ha portato a considerare di un momento strutturato di confronto e supervisione psicologica, all'interno del quale i professionisti (singolarmente o in gruppo) possano meglio comprendere i risvolti nascosti del loro lavoro quotidiano.
Questo tipo di intervento si pone la finalità da un lato di proteggere dalle spiacevoli conseguenze di questo tipo di fenomeni (ad esempio i vissuti di esaurimento, il burnout), e dall'altro di sbloccare risorse personali altrimenti impegnate nella gestione di questi stati prolungati di tensione e fatica.

X
Chiedete un appuntamento, anche telefonico

Richiedi un appuntamento chiamando il nr. 345 0054976, anche via Skype
oppure spiega in poche righe il tuo problema. Sarai ricontattato per un parere iniziale gratuito, per orientare la tua scelta.

Settore *
Oggetto *
Nome e Cognome *
Email *
Telefono
Note *

Trattamento dati personali

Ho preso visione dell'informativa redatta ai sensi del D.Lgs n. 196/2003. Acconsento al trattamento dei miei dati personali affinchè possa essere contattato per ricevere risposta alla richiesta di informazioni sottoposta.

Acconsento al trattamento dei dati personali *


Precisazione

Si precisa che non si tratterà di un parere terapeutico ma di un contatto per orientare la scelta di un percorso per la risoluzione del problema.

Ho preso atto della precisazione *

Grazie per averci contattato.
La sua richiesta è stata inoltrata correttamente!
Sarà nostra premura contattarla al più presto.